Come scegliere il miglior Smartwatch

Da grandi nomi come Apple e Fitbit agli orologiai tradizionali come Tag Heuer e Fossil, decine di aziende creano smartwatch che inviano notifiche, app e altro.
Sebbene le funzionalità e i design siano diversi, molti smartwatch hanno funzioni di fitness integrate, come un sensore di frequenza cardiaca e il GPS.
Ad esempio, Fitbit Versa è commercializzato come dispositivo mirato alla salute piuttosto che come sostituto dello smartphone.

Alcuni smartwatch, come Apple Watch Series 4 ,  funzionano indipendentemente da un telefono, ma la maggior parte sono progettati come dispositivi complementari.
Come decidere quale smartwatch è adatto alle tue esigenze e al tuo budget?

Alcuni rapidi consigli

Se sei di fretta, ecco le cose più importanti da considerare prima di acquistare uno smartwatch:

  • Non comprare uno smartwatch senza essere certo che funzionerà con il tuo smartphone.
    Ad esempio, Apple Watch funziona solo con gli iPhone. La piattaforma del sistema operativo Wear di Google e gli orologi Tizen di Samsung funzionano sia con i telefoni Android che con gli iPhone, ma con meno funzioni rispetto a quando li utilizzi con dispositivi Android.
  • Scegli un orologio con un sensore di frequenza cardiaca e GPS  se sei un appassionato di fitness.
  • Presta attenzione alla durata della batteria. Gli smartwatch ibridi che assomigliano più agli orologi analogici tendono ad avere la durata della batteria più lunga, ma non hanno touchscreen.
  • Controlla che la fibbia o il cinturino sia facile da usare e da sostituire.
  • La selezione di app è un fattore importante, ma mai quanto la compatibilità, il design e altre funzionalità.

Compatibilità del sistema operativo e dei dispositivi

Poiché la maggior parte degli smartwatch è progettata per fungere da patner dello smartphone, la compatibilità dei dispositivi è decisiva.
Ad esempio, Gear S3 e Gear Sport alimentati da Tizen di Samsung funzionano con più telefoni Android e iPhone, ma è più facile utilizzare quegli orologi con un dispositivo Android (e in particolare un Samsung).

Il Fibit Versa funziona altrettanto bene con i telefoni Android come con gli iPhone.
Tuttavia i possessori di telefoni Android ottengono una funzione in più: risposte rapide ai messaggi di testo in arrivo.

Il sistema operativo smartwatch Wear OS di Google funziona su LG, Huawei e altri.
Google semplifica la verifica della compatibilità dello smartphone: vai su g.co/WearCheck dal browser dello smartphone. Alcuni orologi indossano un sistema operativo con l’iPhone, ma molte funzioni (come l’aggiunta di app e il collegamento dell’orologio al Wi-Fi) non sono disponibili quando l’orologio è collegato a iOS.

Android Wear 2.0, lanciato nel 2017, ha portato una serie di nuove funzionalità agli smartwatch, tra cui funzionalità avanzate di tracciamento del fitness, supporto per Google Assistente e la possibilità di installare app direttamente sull’orologio stesso.
Google ha rinominato la sua piattaforma smartwatch da Android Wear to Wear nel marzo 2018 per riflettere la sua efficacia multipiattaforma.
Tutto ciò che devi fare è scaricare l’app Wear OS per collegare l’orologio a uno smartphone.
Non sorprende che Apple Watch funzioni solo con l’iPhone.
L’app Apple Watch preinstallata per iPhone è dove troverai l’App Store di watchOS.
Lo store offre di tutto, dai giochi alle app per il fitness alle estensioni delle app più utilizzate.

Display

Quasi tutti gli smartwatch ora disponibili utilizzano uno schermo LCD colorato o un display AMOLED, che consente di visualizzare foto, app e altri contenuti con colori più intensi e tendono ad essere più luminosi.
Il compromesso è una durata della batteria più breve, anche se i produttori di smartwatch stanno migliorando l’efficienza dei dispositivi.

Gli schermi LCD tendono ad essere più spessi di quelli OLED, motivo per cui Apple ha sviluppato il suo primo display OLED per la Apple Watch di prima generazione: renderlo il più sottile possibile.
Samsung ha creato il primo smartwatch OLED, Galaxy Gear, nel 2013.

Interfaccia: pulsanti contro touch

A prima vista, optare per uno schermo tattile sul tuo smartwatch sembra essere la scelta più ovvia.
Tuttavia, a volte può essere difficile scegliere come target elementi su display touch più piccoli, e alcune delle interfacce basate su gesti non sono intuitive.
Wear OS fa un buon lavoro nel presentare notifiche basate su carte che puoi facilmente eliminare con un colpo, ma c’è molto swiping in gioco per arrivare ad altre app e opzioni all’interno delle app. L’ultimo aggiornamento ti consente di alternare le carte con un semplice movimento del polso.
Con Apple Watch, Apple ha optato per un approccio combinato, offrendo un display touch e una corona digitale e un pulsante laterale sul lato destro.
È possibile utilizzare la corona per ingrandire rapidamente il contenuto o per scorrere.
Lo schermo utilizza Force Touch, che riconosce la differenza tra un tocco e una pressione prolungata.
Una pressione del pulsante laterale ti porta al dock delle app utilizzate di frequente.

Samsung Gear S3 Frontier e Samsung Gear Sport hanno una ghiera che si ruota per scorrere i menu.
Questi sono usati in combinazione con il tatto.

Design e personalizzazione

I migliori smartwatch offrono una scelta di cinturini o la possibilità di sostituirli.
Questo è importante se si desidera personalizzare l’aspetto del proprio dispositivo.

La maggior parte degli smartwatch oggi offre molte opzioni di personalizzazione prima dell’acquisto.
Ad esempio, puoi scegliere il colore e il materiale del cinturino, nonché il colore del quadrante, la finitura e le dimensioni per orologi come il Moto 360 e l’Apple Watch.

Tieni presente che il comfort conta molto, così come la facilità con cui puoi fissare l’orologio al tuo polso.
Eviteremmo sicuramente gli smartwatch con ganci ingombranti che richiedono troppa forza per aprirsi e chiudersi.
Per fortuna, la maggior parte dei nuovi orologi utilizza fibbie standard.

Sempre più smartwatchs ora sfoggiano quadranti rotondi, facendoli sembrare più simili ai segnatempo tradizionali.
Quelli più recenti stanno diventando più sottili e più piccoli.

Gli orologiai tradizionali si stanno unendo alla mischia con i dispositivi Android Wear che combinano lo stile di un orologio analogico con l’intelligenza del sistema operativo di Google.
Movado, Tag Heuer, Emporio Armani e anche Louis Vuitton sono saliti a bordo del carrozzone smartwatch con dispositivi fashion-forward.

Notifiche e avvisi

Ogni buon smartwatch ti avviserà delle chiamate in arrivo, e-mail e messaggi di testo con un rapido ronzio al polso, che può aiutarti a verificare con discrezione se vale la pena rispondere immediatamente.
Ma dovresti anche cercare l’integrazione dei social network per le notifiche da siti come Facebook e Twitter.

Assicurati di essere in grado di controllare rapidamente tutte le notifiche più recenti, anche se le manchi quando sono entrate per la prima volta.
Ad esempio, Apple Watch ti consente di scorrere verso il basso dalla parte superiore dello schermo per visualizzare il Centro notifiche, mentre Wear OS ti consente di scorrere verso l’alto dalla parte inferiore per vedere i tuoi ultimi messaggi.

Alcuni smartwatch offrono più opzioni di personalizzazione. Il Samsung Gear S3, ad esempio, utilizza l’app Gear Manager sul telefono per aiutarti a decidere quali notifiche arrivano al polso. C’è anche una funzione Smart Relay. Basta prendere il telefono con la notifica visualizzata sul tuo orologio Gear per aprire l’app corrispondente sullo schermo più grande.

Apple Watch ti consente di regolare le impostazioni di notifica sull’app Apple Watch per iOS. Puoi scegliere di rispecchiare le notifiche dal tuo iPhone o personalizzarle.

App

La categoria smartwatch sta maturando e alcuni modelli ora hanno centinaia o addirittura migliaia di app.

L’Apple Watch ha l’elenco  più completo fino ad oggi, con oltre 20.000 app disponibili, tra cui ESPN, MapMyRun, Uber e persino Rosetta Stone. Puoi fare di tutto, dal controllo delle luci con l’app Philips Hue per ordinare il pranzo con Seamless. C’è un App Store Apple Watch dedicato per l’installazione di quelle app nell’app Apple Watch per iOS.

Mentre Google non ha rilasciato una cifra ufficiale, Wear OS ha migliaia di app ottimizzate per la sua piattaforma.
Le app vengono installate direttamente sull’orologio stesso, invece di dover passare prima attraverso lo smartphone. Wear OS ha molte delle stesse app che watchOS fa, incluso Lyft, che ti permette di pianificare un giro, e WhatsApp, che ti consente di rispondere ai messaggi con la tua voce.

Altri sistemi proprietari, in particolare il Tizen OS di Samsung per Gear S3 e Gear Sport, tendono ad essere carenti nel reparto app. Questa piattaforma offre attualmente circa 1.400 app.

Caratteristiche di fitness: frequenza cardiaca e GPS

Mentre i fitness trackers continuano ad attirare l’attenzione, i produttori di smartwatch partecipano all’azione integrando le funzioni di monitoraggio delle attività.
Alcuni smartwatch dipendono dal tuo smartphone per il tracciamento delle attività, ma la maggior parte ha almeno un contapassi incorporato.

Se prevedi di utilizzare uno smartwatch principalmente per allenarti, potresti prendere in considerazione i tracker del fitness con funzioni simili a smartwatch, come Fitbit Versa o Garmin Vivoactive 3, che consentono di cambiare il quadrante dell’orologio e leggere le notifiche. Il Versa va anche oltre offrendo caratteristiche di salute femminile, come la possibilità di registrare periodi e registrare i sintomi, oltre a confrontare il tuo ciclo con le statistiche sulla salute come il sonno e l’attività.

La maggior parte dei dispositivi con sistema operativo Wear hanno integrato un cardiofrequenzimetro, ma non li abbiamo ritenuti affidabili quanto i fitness tracker dedicati come Fitbit Charge 2. Il sensore di frequenza cardiaca Apple Watch si è dimostrato più preciso nei nostri test.

Oltre ai cardiofrequenzimetri, l’Apple Watch Series 3, il Samsung Gear S3 e il Samsung Gear Sport sono dotati di GPS, che li rende più attraenti per coloro che vogliono correre o andare in bicicletta all’aria aperta e desiderano monitorare la propria distanza e il proprio ritmo. Tuttavia, tieni presente che l’uso del GPS avrà un impatto significativo sulla durata della batteria.

Durata della batteria e ricarica

La maggior parte degli smartwatch con schermi a colori tendono a durare uno o due giorni tra una ricarica e l’altra (meno di un giorno), quindi ti consigliamo di considerare quanto spesso sei disposto a continuare a collegare l’orologio.

Gli orologi con funzionalità vocali non dureranno così a lungo quando li utilizzerai come telefoni, ma c’è da aspettarselo. L’Apple Watch dura circa 18 ore di uso misto a pagamento.

Prezzi

Ad eccezione dei dispositivi a basso costo delle marche senza nome, la maggior parte degli smartwatch costerà da 100 euro per dispositivi più vecchi come il Moto 360, fino a 1.600 euro per il Tag Heuer Connected. Troverai la maggior parte degli smartwatch nell’intervallo da 200 a 500 euro, a seconda delle funzionalità e degli accessori.
Ad esempio, il nuovo Apple Watch Series 4 parte da circa 400 euro per una cassa di alluminio di base e una fascia in silicone senza GPS integrato, ma il costo sale fino a 1500 euro circa per la versione Hermes in ceramica e vetro zaffiro con GPS.

Dovrai decidere quale combinazione di forma e funzione funzioni meglio per il tuo budget.

error: Content is protected !!