Migliori soundbar Bose

Non c’è niente di meglio come godersi un buon film al cinema, ma … e se ti dicessi che ora puoi avere il cinema a casa tua? Anche se il problema maggiore dei televisori a schermo piatto è il suono, una soundbar ci permetterà di trasportarci direttamente in un cinema. Come? continua a leggere. Abbiamo preparato una guida comparativa tra le migliori soundbar Bose.

L’evoluzione dei televisori intelligenti li ha portati a ridurre le loro dimensioni, così da avere uno schermo enorme con pochi centimetri di spessore, con un design attento al minimalismo. Dentro non c’è quasi spazio, quindi sono costretti a rinunciare a dei buoni diffusori.

La soluzione a questo problema è una soundbar. Una dispositivo progettato per essere posizionato di fronte al televisore e migliorare notevolmente il suono. Tuttavia dimentica i vecchi sistemi Home Cinema. Piuttosto complessi da installare riempivano la stanza di cavi. Oggi è possibile avere un 2.0 o 2.1 bar (incluso un subwoofer per potenziare i bassi) con il quale otterremo un risultato straordinario.
Va detto che il mercato offre anche più soundbar con più driver.

Ricorda: una soundbar è anche progettata per riprodurre musica, quindi saremo in grado di ascoltare la nostra musica preferita con una qualità decente senza il fastidio dei cavi.

Se vuoi sapere qualcosa in più sul marchio Bose, visita la nostra guida delle migliori casse Bose, dove oltre alla comparazione tra le migliori casse Bluetooth della compagnia americana ti diciamo come è stata fondata e come è diventata uno dei marchi più apprezzati al mondo.

Quali sono le migliori soundbar Bose per il 2019?

Bose è un riferimento nel campo dell’audio in tutto il mondo, e nelle soundbar non fa eccezione.

Per quanto concerne il design, le soundbar Bose, sono realizzate con materiali di alta qualità e durata. Disponibili in bianco e nero, portano un tocco di eleganza nel nostro salotto, mentre amplificano i suoni della smart TV. Se preferiamo, possiamo installarle a muro insieme alla TV, riducendo al minimo lo spazio occupato.

Poiché il punto debole di ogni soundbar sono i bassi, Bose cerca sempre di migliorarne la presenza, tanto che ci permette di controllarli tramite una modalità speciale del telecomando. Se questo non è ancora abbastanza, possiamo ottenere un subwoofer wireless esterno, da abbinare alla soundbar Bose Soundtouch 300 (solo con questa barra), rendendolo un sistema 2.1 senza rivali.

Installare una soundbar Bose è molto semplice, dal momento che abbiamo solo bisogno di collegare un singolo cavo audio alla nostra TV (ottica, coassiale o analogica) e il sistema rileverà automaticamente il tipo di connessione che abbiamo usato.

Di seguito analizziamo in dettaglio le migliori soundbar Bose attualmente esistenti sul mercato, anche se non sono molte, il  design e la qualità non ci deluderanno.

Soundbar Bose Solo 5

Il primo prodotto che abbiamo in questa breve ma interessante guida alle migliori soundbar Bose è un bar dal design semplice, funzionale e sobrio. Senza fronzoli o complessità, di facile installazione. È la soundbar Bose solo 5, la più economica, con finitura nera e un controllo universale di tutte le funzionalità.

La sonudbar Bose Solo 5 aiuta a migliorare i dialoghi e il basso della nostra televisione, purché non superi i 55 pollici. Abbiamo un’opzione chiamata Bass Boost che li amplifica, ma in cambio ne sacrifica la qualità.

Le connessioni fisiche a disposizione sono un ingresso ottico, un ingresso ausiliario, un ingresso coassiale e una porta USB. Manca l’ingresso HDMI, che dovrebbe essere, francamente obbligatorio, per il prezzo di Bose solo 5. Per quanto riguarda la sua connettività wireless, abbiamo la connessione Bluetooth per accoppiarlo (con una distanza massima di 10 metri), e un telecomando.

Se vuoi maggiori informazioni puoi controllare la recensione completa della soundbar Bose solo 5.

Vantaggi

  • Chiarezza dei dialoghi
  • Design discreto ed elegante
  • Telecomando universale
  • Bluetooth
  • Possibilità di installazione a muro
  • Installazione semplice

Svantaggi

  • Rapporto qualità-prezzo
  • Potenza dei bassi ridotta
  • Non ha input HDMI

Soundbar Bose Soundtouch 300

La seconda soundbar Bose è Bose Soundtouch 300. La verità è che per il suo prezzo, circa 700 euro, può apparire costosa. Questa è una soundbar molto sottile e lunga, con una griglia metallica e un piano di vetro di alta qualità. Sebbene il suo design sia molto semplice, sicuro non passerà inosservato a nessuno. Ancor meno se lo avvieremo.

Ci sono alcune tecnologie che Bose ha incluso in questa soundbar in modo che il suono lasci letteralmente senza parole. Iniziamo con la tecnologia PhaseGuide che sposta il suono verso sinistra e destra, dandogli più ampiezza. I bassi, pur non avendo un subwoofer esterno, sono molto profondi e puliti a qualsiasi volume, senza distorsioni. Il sistema DSP bilancia tutte le frequenze. Nonostante sia un 2.1 senza subwoofer esterno, la sua qualità e potenza ci sorprenderà.

Parlando della connettività, la soundbar Bose SoundTouch 300 incorpora un ingresso HDMI e un’uscita HDMI (Qui il miglior cavo HDMI), compatibile con i segnali 4K. Incorporano inoltre un ingresso audio digitale ottico, una presa jack da 3,5 mm per collegare il microfono di calibrazione, un connettore Ethernet, un connettore jack per collegare un subwoofer cablato e un connettore micro-USB. Per quanto riguarda le connessioni wireless, abbiamo una connessione Bluetooth, con la quale possiamo passare il sistema NFC e la connessione WiFi.

Questa è una delle migliori soundbar sul mercato, ecco perché l’abbiamo inserita in questa guida delle migliori soundbar Bose. Nonostante sia molto vicino alla perfezione, gli abbiamo trovato un paio di punti deboli (da migliorare). Il primo è che non viene fornito con un subwoofer wireless (anche se possiamo fare con la versione 300 del subwoofer compatibile, Bose Acoustimass 300). Un altro aspetto da migliorare sarebbe la connessione con suoni ad alta definizione, come Dolby True HD e DTS Master Audio, poiché non è compatibile.

Vantaggi

  • Stile elegante
  • Grande potenza e qualità del suono
  • Streaming di musica wireless
  • Il suono si adatta all’acustica della stanza
  • Installazione semplice
  • Possibilità di controllo tramite App
  • Gran numero di connessioni fisiche
  • Connessione Bluetooth e WiFi

Svantaggi

  • Dovresti acquistare un subwoofer wireless
  • Non è compatibile con suoni ad alta definizione

Bose Acoustimass 700

Sebbene non sia una soundbar, ti presentiamo un subwoofer wireless con connessione WiFi. Questo è il Bose Acoustimass 700, un subwoofer con un basso fragoroso progettato esclusivamente per accoppiarsi con la soundbar Bose Sountouch 300 e moltiplicare considerevolmente i suoi suoni bassi, ecco perché si è guadagnato un posto in questa guida per le migliori soundbar Bose.

Il piano in vetro conferisce un design semplice e moderno, disponibile in 2 colori (bianco e nero). I potenti bassi sono generati dal suo grande trasduttore e da una porta con tecnologia QuietPort, che riesce a eliminare virtualmente la distorsione. La portata wireless è di circa 9 metri. Basta collegarlo alla rete elettrica e accoppiarlo in modalità wireless con SoundTouch 300 bar e potrai godere di tutta la qualità audio Bose.

Vantaggi

  • Connessione wireless
  • Design semplice e moderno
  • Tecnologia QuietPort per eliminare la distorsione

Svantaggi

  • Può essere abbinato solo alla soundbar Bose SoundTouch 300
Verifica il prezzo su Amazon

Bose Virtually Invisible 300

Infine, anche se non è una soundbar, vi proponiamo Bose Virtually Invisible 300, un altoparlante Surround creato appositamente per l’accoppiamento con la barra audio Bose SoundTouch 300. Integrarla nella vostra stanza quasi senza essere vista è possibile. Fornisce un suono avvolgente e chiaro per i tuoi film e giochi.

Essendo wireless, la connessione non comporta complicazioni, colleghiamo gli altoparlanti e connettiamo automaticamente alla barra grazie ai due ricevitori wireless che incorporano. Il complemento ideale per la tua soundbar, anche se come sempre accade con Bose, il prezzo non si adegua troppo, ed è che se vogliamo goderci questi diffusori dovremo pagare un extra di 300 euro.

La verità è che, dopo la prova, possiamo assicurarvi che il suono è incredibile, insieme con la soundbar e subwoofer wireless, siamo riusciti a creare un set che ha poco da invidiare al suono cinema. L’unico problema è che non tutti saranno in grado di provarlo.

Vantaggi

  • Design piccolo e moderno
  • Connessione wireless
  • Ottima qualità del suono
  • Possiamo installarli a muro

Svantaggi

  • Può essere abbinato solo alla soundbar Bose SoundTouch 300

In conclusione

In questa guida abbiamo raccolto alcune delle migliori soundbar Bose. Aggiorneremo la lista appena nuovi modelli saranno disponibili sul mercato.

error: Content is protected !!