Tipi di cuffie

Oggi faremo una sinossi sui diversi tipi di cuffie disponibili sul mercato. Vedremo le caratteristiche che le differenziano e l’uso per cui sono state pensate e progettate. Se hai dei dubbi su cosa sono le cuffie aperte, chiuse o semiaperte. Qual’è la differenza tra una cuffia sovraurale e un circumaurale, quando un auricolare è portatile, vai avanti! Naviga attraverso il mare dei diversi tipi di cuffie!

Le cuffie audio si distinguono principalmente in :

  • Auricolari in-ear o intraurali
  • Cuffie On-ear o sovraurali
  • Cuffie Over-ear o circumaurali

Auricolari in-ear (intraurali)

Molti produttori di cellulari includono cuffie in-ear che accompagnano i telefoni. Sono un tipo di auricolari con un rapporto perfetto tra qualità e prezzo, molto caro agli appassionati di musica che cercano la massima portabilità e leggerezza sacrificandone la qualità del suono.

Sono il tipo più piccolo di cuffie e sigillano il condotto uditivo in modo che sia più difficile percepire i rumori esterni. Tuttavia, più avanti vedremo cuffie più efficaci per evitare questo suono indesiderato.
I suoni che sentiamo meno saranno i suoni ambientali come gli uccelli, le auto (attenzione a questo).

Quando vengono collocati all’interno del condotto uditivo, questi tipi di cuffie sono usati come cuffie sportive Bluetooth. E soprattutto per la corsa e come cuffie per nuotare.

Per una buona misura ci sono diverse dimensioni di “perni” in silicone che possono essere scambiati. Piccolo, medio e grande. Realizzato in Memory Foam, che è un materiale più confortevole che isola meglio del silicone, e la tipica plastica che è stata prodotta in precedenza nei famosi auricolari che non potevano reggere da nessuna parte. Per una qualità migliore, con questo tipo di materiale vale la pena spendere alcuni tipi di cuffie in-ear, poiché bloccano anche più suoni e sono più sani per la pelle dell’orecchio.

Tieni presente che scegliere una misura sbagliata in questi tipi di cuffie può rendere sia l’audio che il comfort pessimi. Fortunatamente sono disponibili in diverse misure. Tuttavia anche così, come puoi immaginare un uso prolungato può causare irritazione. In effetti, possono persino essere pericolosi se li usi per più di 4 ore di fila. I medici raccomandano al massimo 1 ora al giorno e il 70% del volume massimo per evitare danni permanenti.

L’uso di questi tipi di cuffie fa aumentare la cera, che le tue orecchie considerano questo dispositivo come un oggetto esterno e quindi moltiplicano la crescita della cera.

Cuffie On-ear (sovraurali)

Comunemente chiamate “on-ear” o talvolta “portatili”, le cuffie sovraurali sono più piccole delle circumaurali, sia nella misura della tazza che nel driver stesso, e si appoggiano sull’orecchio anziché sulla testa. Tendono ad essere meno confortevoli rispetto alle circumaurali, sopratutto per il peso e la pressione esercitata sull’orecchio nel tentativo di ottenere un maggiore isolamento.

La qualità del suono è compromessa per via delle dimensioni ridotte del driver. Tuttavia grazie alle dimensioni più contenute le rendono ideali per essere utilizzati in strada e portarli con te ovunque, invece di essere limitato all’uso domestico o di studio.

Le cuffie sovraurali sono apprezzate proprio per la loro spiccata caratteristica di portabilità. Solitamente pieghevoli o comunque abbastanza piccole da adattarsi senza problemi in uno zaino o in una borsa quando non vengono utilizzate. Ilsuo design è solitamente chiuso (vedi la prossima sezione sui tipi di cuffie di questa voce), ma ci sono anche molti tipi di cuffie sovraurali che sono aperte e non enfatizzano l’isolamento, preferendo di più per una combinazione di comfort e capacità portatile.

Cuffie Over-ear (circumaurali)

Conosciute come “Over-ear” o “HiFi Headphones”, le cuffie circumaurali sono più grandi, coprono completamente l’orecchio e si appoggiano sia sulla testa, distribuendo il peso in modo uniforme.

Sono, in linea di principio, quelli con una qualità del suono migliore, perché la dimensione dei loro conducenti (i “diffusori”) occupa l’intero padiglione auricolare, la creazione di un suono più ricco di dettagli e sfumature. Questo è piuttosto relativo, dal momento che ci sono diversi tipi di cuffie con una qualità del suono superiore rispetto a quelli che si trovano in questa categoria, e viceversa, ma è una regola che può essere considerata abbastanza generale.

Questi tipi di cuffie sono anche le più comode, perché distribuiscono il loro peso in modo uguale tra le orecchie e la testa, e la dimensione delle loro coppe consente alle orecchie di rimanere al loro interno in modo comodo e distanziato, anche se sono anche le più ingombrante per avere una dimensione molto grande, che per alcuni casi può essere un grande inconveniente.

Tuttavia, il comfort è qualcosa di molto personale, e d’altra parte ci sono modelli che possono pesare molto, come nel caso di Audeze LCD 2, che impedisce loro di essere considerati cuffie comode per il comfort.

Il vantaggio risiede quindi nella capacità di ottenere un suono della massima qualità possibile grazie alle dimensioni dei suoi driver e al buon posizionamento delle orecchie nelle tazze. Sedersi sul tuo divano o poltrona preferito indossando comodi circumaurici di ottima qualità del suono e lasciandoti trasportare dalla musica può essere una delle migliori esperienze musicali che puoi provare con piacere.

Cuffie chiuse

Le cuffie chiuse isolano il suono esterno e allo stesso tempo impediscono che il suono vada fuori. Ci sono cuffie chiuse più efficaci di altre e viceversa, ma la regola generale è che una cuffia chiusa si isola.

Le cuffie chiuse tendono ad avere un suono più “imbottigliato” e con una separazione minore rispetto a quelle aperte, oltre a un basso e un rombo più potenti perché il suono non “respira”. Del resto è anche vero che ci sono molti modelli che hanno un suono molto naturale nonostante la sua natura chiusa, che è di questo tipo non deve significare che il suono è congestionato. In effetti, alcune delle migliori cuffie al mondo sono cuffie chiuse.

Le cuffie chiuse di solito hanno alcuni bassi e subwoofer più presenti e potenti di alcuni aperti, a causa proprio della propria struttura, e questo può essere l’ideale per ascoltare musica in ambienti rumorosi o per il monitoraggio dal vivo.

Come abbiamo detto, non tutte le cuffie chiuse isoleranno lo stesso, e alcuni modelli in particolare possono isolare un po ‘, rendendole inadatte per gli usi in cui risaltano solo quelli chiusi, ma sono l’eccezione che conferma la regola.

In generale, le cuffie chiuse sono ideali per l’uso su strada o per il trasporto pubblico, ma anche nelle funzioni DJ o per la registrazione e il monitoraggio grazie ai suoi vantaggi di isolamento e potenza nei bassi.

Cuffie aperte

Le cuffie aperte non isolano affatto il suono esterno e rilasciano tutto o gran parte del suono che generano. Questo può sembrare uno svantaggio in un primo momento, perché i suoni ambientali ci disturberanno perché possiamo disturbare quelli che ci circondano, ma il vantaggio di questo tipo di cuffie è che il suono ottenuto in questo modo è generalmente più naturale e in buona fede.

Le cuffie aperte di solito hanno una grande spazialità e sensazione di “aria” grazie alla loro natura, e i suoni percepiti di solito si sentono più in sintonia con la realtà, con un suono più realistico e una sensazione sonora più simile ad un ascolto diretto, senza essere percepito così tanto che il suono proviene da due trasduttori nelle orecchie.

Allo stesso tempo, le cuffie aperte sono riscaldati meno, proprio perché passa aerei tra l’orecchio e l’altra estremità della coppa quindi sono più a suo agio in un grande ascolto o in ambienti caldi e momenti, come in piena estate.

Non sono adatti per essere utilizzati quando è necessario un certo tipo di isolamento, ma il loro suono spaziale e il buon timbro li rendono comunemente adatti per il monitoraggio o la risoluzione di problemi in ambienti silenziosi.

In breve, potremmo dire che tra i tipi di cuffie aperte sono quelli che possono ottenere un suono di qualità superiore, più fedeli alla realtà, anche se come sempre stiamo parlando in generale e in generale, in quanto vi sono delle eccezioni alla regola come in tutti i casi.

Cuffie semiaperte

Le cuffie semi-aperte sono un ibrido tra entrambi i tipi e possono essere più vicine l’una all’altra. Generalmente, semi-aperto hanno una struttura simile ad un ricevitore chiuso, ma al tempo stesso slot avere maggiore o minore dal portatile “respira”, a volte solo per le basse frequenze.

Da un lato, essi isolano meglio di cuffie aperte, ma anche peggio un circuito chiuso, e questo significa che non possono essere utilizzati in ambienti in cui viene premiata silenzio, come una biblioteca, ma in luoghi non troppo rumoroso perché non lo percepiremo così tanto.

D’altra parte, il suono in linea di principio è più vicino a quello di quelli aperti, mentre possono mantenere un basso smussato, più vicino a quelli tradizionali chiusi.

Come accennato, le cuffie di solito semi-aperti tendono ad isolarsi forma decente (in misura maggiore o minore) dal rumore esterno, che consente per l’ascolto, anche se un po ‘di rumore, ma spesso lasciano fuori cuffie abbastanza suono fuori, in modo da infastidire per il resto . Ancora, tenere a mente che questo è un ibrido tra i due, cercando di ottenere il meglio dei due mondi, ma proprio per questo mai intenzione di ottenere arrivare a ottenere la stessa cosa sia al suo meglio.

Il loro suono potrebbe cercare di descrivere in alcuni casi, come “una cuffia aperti con un simile ad un basso chiuso”, a volte come “una maggiore spazialità chiusa e” aria “tra gli strumenti”, ma siamo spaccare il capello.

Dopo tutto, il suono di ogni portatile è diverso e dipende da molti altri fattori rispetto alla domanda di uno dei tipi di cuffie o un altro là, così invece optare per un ricevitore aperto o chiuso perché pensiamo che il suono sarà come questo o quello, dobbiamo scegliere l’uno o l’altro a seconda delle nostre esigenze. Questo, e ovviamente proviamo tutto ciò che possiamo prima di acquistare.

Tipi di cuffie per forma

Dipende da cosa vuoi comprare le cuffie perché vorresti prestare attenzione al suo uso e alle sue funzioni. A causa del modo in cui hanno o delle caratteristiche tecniche, alcuni saranno migliori di altri, quindi vediamo gli esempi più comuni.

Clip o gancio

Poca spiegazione è necessaria, ma vediamo alcuni dettagli interessanti. Se dicessimo che gli auricolari in-ear sono un tipo in crescita per prezzo e portabilità, questo li ha resi utilizzabili in scuole, università, viaggi, treni, autobus, palestre, uffici e ovunque tu possa immaginare. Per questo motivo si è visto che era piuttosto complicato quando gli sportivi o gli appassionati di corsa non smettevano di cadere dai loro caschi, così ha portato i produttori a creare cuffie progettate per lo sport.

Questi hanno un tipo di clip o forma a gancio per garantire la stabilità di questi. Se usi i collegamenti che abbiamo appena inserito, vedrai che la maggior parte dei modelli usa queste forme, che sono molto apprezzate dagli atleti. Tuttavia, raccomanderemmo di provarli prima di acquistarli, anche se i negozi che colleghiamo alle offerte hanno buone politiche di restituzione, quindi in questo senso non ci sarebbero problemi.

Dietro il collo

Le forme sono abbastanza descrittive, giusto? Se ti chiedi quali cuffie sono migliori in modo che il cavo non ti disturbi, beh, quelli dietro al collo sono un’opzione poiché questo è dietro e molte volte non te ne accorgi. La tecnologia utilizzata in essi può essere sia wireless che wireless (Bluetooth, discusso di seguito).

Dietro il collo in-ear: sono molto utili anche per lo sport dato che il cavo non disturba davanti al petto. È anche possibile che un tale sole di autonomia, e cioè che la batteria dura solo tra 4 e 5 ore fino a quando non hanno bisogno di essere caricati. Tuttavia, la parte migliore è che puoi tenere il cellulare nella borsa da palestra e continuare a esercitarti con questi, dato che la maggior parte sono wireless.

Dietro al collo all’orecchio: a differenza dei precedenti, le articolazioni di questi tipi di cuffie sono fatte di fibra invece di gomma o plastica. Possono essere problematici se dormi, dal momento che il modulo in fibra stringe le cuffie dalle orecchie. Ma per sognare ci sono già le cuffie per dormire.

Questi modelli sono alcuni tipi di caschi leggeri rispetto agli altri che abbiamo visto, ma è vero che lasciano fuori il rumore esterno forse troppo, anche se il comfort è interessante. Inoltre, l’imbottitura delle cuffie non è delle migliori e non le senti completamente ancorate alle orecchie.

Tipi di cuffie per tecnologia

A volte, cercando di acquistare le cuffie che si adattano alle nostre esigenze, scopriamo che non importa tanto la forma se non la tecnologia che è in esse. Per questo motivo in questa sezione copriamo alcuni punti che ti interesseranno se stai cercando qualcosa di specifico a questo proposito.

Bluetooth (e wireless)

Innanzitutto devi capire che, anche se dicono Bluetooth, ci sono 3 tipi di tecnologie per cuffie wireless:

  • Infrarosso
  • Radio frequenza
  • Bluetooth

Ci sono momenti in cui non vogliamo affatto il cavo, ad esempio quando vogliamo guardare film e sederci comodamente sul divano. È per questo motivo che nella nostra analisi delle migliori cuffie wireless per TV nessun modello porta “fili”.

Quando le cuffie wireless sono venute alla luce mancavano di qualità del suono e chiarezza, dal momento che la vecchia tecnologia utilizzava file mp3 compressi e li trasferiva in cuffia. Qualcosa che è stato risolto con il codec AptX, che offre una maggiore qualità del suono. In effetti, i consumatori medi non sono in grado di distinguere tra cuffie wireless e cablate. Quindi nella maggior parte dei casi non sarà un fattore decisivo, ma per ora non vedrai professionisti dell’audio con dispositivi wireless.

Rendendoli wireless consente di utilizzare questi tipi di cuffie ovunque tu vada. È molto più facile prendere treni, autobus o camminare liberamente in una strada affollata senza preoccuparsi di dove si ha il cavo o se è collegato correttamente.

Buone cose: nessun cavo è più facile e più gestibile. Ottimo utilizzo in palestra, viaggi e dove i fili possono creare problemi.

Cose cattive: anche se alcuni hanno una buona autonomia, devi portarli. Quando si esaurisce la batteria si esaurisce anche la musica.

Con cancellazione del rumore. Attivo o passivo?

con cancellazione Nei tipi di cuffie in base alla tecnologia che usano, entreremo in una sezione che abbiamo già commentato in tutta la guida. Ed è questo quando pensiamo a quali cuffie acquistare l’isolamento può essere una delle cose che più cerchiamo.

In effetti, le cuffie che annullano il rumore lo fanno meravigliosamente, bloccando fino al 90% del rumore esterno. Nel titolo della sezione abbiamo già capito che ci sono due tipi di caschi che riducono il suono esterno.

Cancellazione del rumore (attiva)

Quelli che riducono il suono ambientale non vogliamo usare il controllo attivo. Sì, potremmo scrivere un intero articolo a riguardo, ma questo in Christian è che questi caschi hanno un microfono interno che ascolta il suono dell’ambiente e crea onde sonore opposte a ciò che ascolta per annullarlo.

Questo tipo di cuffie ha tre componenti aggiuntivi che non troverai nel resto, che sono:

Microfono: come abbiamo detto, ascoltate l’esterno nel caso in cui sentiate il traffico, un motore dell’aeroplano, persone che parlano o qualsiasi suono indesiderato.
Elettronica di cancellazione: il circuito ascolta e riproduce suoni di 180 gradi opposti, per questo è ridotto fino al novanta percento.
Batteria: cosa è necessario per fornire questo sistema.
Il problema con cui le cuffie comprare quando si considera che hanno questa tecnologia, è che hanno bisogno della batteria costantemente per cancellare il rumore. Ciò fa sì che i produttori debbano utilizzare un sacco di padding per bloccare il suono. E sì, se la batteria smette di funzionare puoi usarli allo stesso modo, ma poi suonano molto male … Per questo motivo la maggior parte delle persone usa le responsabilità che vedremo ora.

Annullamento del rumore (passivo)

Bloccano il suono che non vogliamo solo il padding delle cuffie. Più che cancellare ciò che fanno è isolare il più possibile dal mondo esterno. Qui non dobbiamo preoccuparci di batterie e altri perché non usano l’elettronica. Un metodo più vecchio stile, ma la verità è che serve senza problemi e quasi tutti usano le passive.

Se vuoi vedere di più di coloro che hanno questa funzione guarda la nostra analisi delle cuffie con cancellazione del rumore.

Con microfono

Con l’evoluzione dei videogiochi e delle videochiamate, bisogna dire che le cuffie con microfono sono esplose nelle vendite. Abbiamo trovato due tipi di cuffie con micro:

Con microfono esterno (o sporgente)

Sono i più utilizzati per i giocatori. Se guardi la nostra pubblicazione di caschi da gioco, vedrai che tutti la usano. È logico pensare che un micro che eccelle darà una migliore qualità del suono per essere ascoltato e per chattare con i tuoi compagni di classe. Questi disegni sono fatti per avere conversazioni di qualità con un suono pulito. Di solito hanno due connessioni, microfono e audio, oppure USB o utilizzano la tecnologia Bluetooth.

Con microfono interno

quando pensiamo a una cuffia con microfono interno, possiamo venire in mente il vivavoce bluetooth, che sono quelli usati per parlare al telefono. Verrà in mente a qualcuno in giacca e cravatta parlare per il tipico pinganillo, ma sempre più vengono utilizzati di più in qualsiasi ambiente che richiede una chiamata costante. Molto più comodo dell’uso dell’orecchio o del telefono in mano tutto il tempo.

Portatile e pieghevole

Quando parliamo di cuffie portatili di cui stiamo parlando la loro capacità di essere preso con noi ovunque, li salva sulla strada o per memorizzarli in una borsa o nello zaino senza problemi quando non stiamo usando.

zococity.es-Tipi-cuffie-folding-portatile
Logitech UE6000

Normalmente queste cuffie saranno pieghevoli, quando parliamo di supra-aurali, e naturalmente troviamo anche l’IEM o auricolari all’interno di quello che possiamo mettere nella borsa delle “cuffie portatili”.

Esistono, tuttavia, cuffie portatili, a causa delle loro dimensioni e peso, ma non sono pieghevoli, motivo per cui ho enfatizzato la distinzione di entrambe le sezioni. Idealmente, cercare un auricolare che unisce tutto ciò che osserviamo (dimensioni, peso, capacità di piegare / copertura di trasporto adeguato, e della qualità del suono naturalmente), ma se si soddisfano tutti i requisiti e, tranne la capacità di essere piegato per risparmiare spazio, possiamo sempre ricorrere a una borsa, zaino o simili.

Raccomandazioni, opinioni e conclusioni

Abbiamo raggiunto la fine della guida, quindi prima di finire alcune considerazioni finali sui tipi di cuffie.

Usi un lettore portatile e in costante movimento? Acquista cuffie in-ear.
Usi apparecchiature audio di alta qualità? Acquista cuffie over-ear.
Li usi in ambienti rumorosi? dovresti puntare alla cancellazione del rumore.
Ascolti musica e film a casa con altri suoni che vuoi bloccare? Acquista cuffie over-ear chiuso dietro e con cancellazione.
Ascolti musica e film a casa in silenzio? Acquista cuffie del tipo over-ear aperto sul retro.
tipi di cuffie In definitiva ti dico che ti consigliamo di cercare e leggere i nostri comparativi. Abbiamo trascorso molte ore di ricerca e possiamo dire con totale fiducia che sarete soddisfatti dei tipi di cuffie che colleghiamo. Siamo veramente orgogliosi di ciò che stiamo facendo con il blog. Puoi usare il menu o tutti i link che abbiamo inserito in questo articolo per trovare esattamente quello che stai cercando.

error: Content is protected !!